.

Google for Education

Google for Education è uno strumento che facilità la vita del docente, questo software offre numerose opzioni ai docenti, anche in gruppo, permette infatti di somministrare test e quiz agli studenti in un solo click. In un’era tecnologica come quella del 21° secolo, la possibilità di dialogo su piattaforme tra insegnanti e alunni fornisce ai primi la possibilità di rapportarsi con i secondi in maniera facilitata. 

Sono messi a disposizione di ogni utente spazio d’archivio illimitato per email (Gmail), documenti (Google Drive), testi e foto (Google Foto) tramite apposito spazio di salvataggio dedicato ad ognuno di questi argomenti. 

Google Suite permette al docente di creare gruppi di studentiassegnare compiti, quiz e inviare feedback. E’ possibile utilizzare questa piattaforma anche per organizzare videoconferenze, modificare i propri documenti in qualsiasi momento. Quest’ultima possibilità è offerta anche in contemporanea con altri utenti (ricordiamo che per un singolo account ci possono essere fino a 4 utenti) presenti nel documento stesso. Infine, tra le molteplici funzioni figura anche quella di dare maggiore corpo alla didattica al fine di potere dare fruizione della stessa anche agli studenti con disabilità.

Hangouts Meet 

Google Meet permette video chiamate di gruppo ed è particolarmente indicato per la didattica a distanza.

Hangouts Meet supporta tutte le seguenti piattaforme:

  • Android
  • iOS
  • Chrome, Firefox, Safari, Internet Explorer e Microsoft Edge

Il numero di partecipanti alle video lezioni (o riunioni) è diverso e varia in base alla versione di GSuite:

  • G Suite Basic sino a 100 partecipanti
  • G Suite for Education sino a 100 partecipanti
  • G Suite Business, 150 partecipanti
  • G Suite Enterprise fino a 250 partecipanti

E’ abbastanza semplice partecipare ad una riunione video di Google Meet, infatti si può accedere mediante tutti i principali browser e sono disponibile le app da installare su smartphone e dispositivi mobili, sia per Android che per Iphone, inoltre si può ricevere un invito a partecipare direttamente da Google Calendar o attraverso la posta elettronica tramite l’invio del link alla video lezione.

Oltre alla diretta video condivisa attraverso Meet è possibile presentare dei documenti o condividere il proprio schermo. Questa funzione permette di trasmettere dispense, libri ai partecipanti.

Dunque Un ottimo strumento per la didattica a distanza.

 

 

GMail per la scuola

GMail è un servizio di posta elettronica gratuito che Google offre, registrarsi è molto semplice: è necessario indicare nome, cognome, creare un’indirizzo mail e si avrà al possibilità di avere accesso ad un servizio mail. Lo spazio dato ad un privato è di 15 gigabyte, mentre il pacchetto per le aziende comprende, appunto, Google Suite for Education.

 

Google Classroom

Google permette di avere a disposizione strumenti che rendono l’attività didattica dei docenti più facile. Tra questi figura, appunto, Google Classroom, dopo avere effettuato l’accesso viene offerta la possibilità di comunicare alle diverse classi e di organizzare il programma di insegnamento in maniera rapida ed efficace. Le funzioni offerte all’interno di questa piattaforma sono le seguenti:

  • iscriversi a un corso, creare una bacheca online dove è possibile pubblicare comunicazioni visibili a tutti gli iscritti, creare prove e testi propri
  • creare un proprio corso per rendere più fruibile l’uso della didattica
  • impostare i permessi: ovvero dare possibilità di interazione anche agli altri utenti presenti; (le possibilità di pubblicare e commentare) degli altri utenti
  • creare la propria classe (classroom) invitando tramite mail i soggetti desiderati
  • inviare mail agli alunni
Google Classroom permette di interagire con gli studenti limitando la fatica e il dispendio di carta poiché, grazie all’invito mandato agli indirizzi mail indicati, tutti possono accedere a questa piattaforma. Il docente potrà, così, caricare documenti che gli studenti potranno consultare online. Il vantaggio, oltre al limitato dispendio di carta, è quello di evitare la perdita di documenti e testi poiché sono caricati online e visibili da qualsiasi dispositivo.

Questa soluzione semplifica il lavoro del docente e permette di migliorare il rapporto comunicativo tra docente e studente poiché, come è noto, i ragazzi d’oggi amano interfacciarsi con la tecnologia. Un coinvolgimento attivo degli studenti permette agli stessi di sentirsi maggiormente parte attiva all’interno della formazione della loro istruzione e gli porta ad essere maggiormente collaborativi, interessati e partecipativi.

La possibilità di comunicare con i colleghi, anche tramite l’invio di memo e di garantire ad alunni non presenti durante la lezione di consultare le slides e la lezione sostenuta in un dato giorno permettono al docente di essere facilitato nell’utilizzo di un vasto materiale. Gli alunni potranno gestirsi in modo autonomo controllando scadenze e consultando il materiale didattico più volte senza limiti. I docenti avranno al possibilità di effettuare le seguenti disposizioni:
  • creare nuovi contenuti multimediali
  • inserire su Google Classroom files da Google Drive
  • fare l’upload di video
  • fornire collegamenti esterni

E’ possibile, quindi, concludere asserendo che Google Suite migliorerà la didattica e il modo di organizzazione della stessa da parte dei docenti e la collaborazione con i colleghi e gli studenti grazie alla condivisione di contenuti multimediali ed alla possibilità di fare sentire gli alunni parte attiva nella loro formazione culturale.

 

 

Google Drive

Spazio di archiviazione e di condivisione di:

Documenti (Docs)

un word processor basato su Web: Menu, scorciatoie da tastiera e finestre di dialogo sono simili a quelle che un utente si può aspettare in un word Processor tradizionale come Microsoft Word o LibreOffice.

Permette la creazione di fogli di calcolo.

Presentazioni (Slides)

modulo per la realizzazione di presentazioni in Google Documenti. Con tale modulo è possibile realizzare presentazioni in stile Powerpoint esportabili in formato .ppt o .pdf. È possibile importare presentazioni in formato .ppt.

Disegni (Drawings)

Disegni permette la creazione di grafici e diagrammi.

Moduli (Forms)

Moduli è uno strumento per collezionare informazioni sotto forma di domande (tipo quiz o sondaggio). I dati raccolti sono automaticamente inseriti in un foglio di lavoro con lo stesso nome.

Tabelle (Fusion Tables)

Tabelle, ultimo dei moduli aggiunti a Google Documenti, è una applicazione Web dedicata alla gestione e alla visualizzazione di tabelle di dati. Il servizio Web offre strumenti per la visualizzazione dei dati con grafici a torta, a linea, a barre, a dispersione, cronologici e a mappe geografiche. Una delle funzioni più importanti introdotte nel modulo Tabelle è la possibilità di geolocalizzare le informazioni in modo automatico. I dati possono essere importati ed esportati nei formati CSV e KML.

Script

Script permette di creare e modificare script.

Informazioni aggiuntive